Stampa

RADIOTELEFONO CPRC/26

 

 Caratteristiche tecniche:

  • Funziona solo in semplice;
  • Antenna a frusta;
  • Gamma di frequenze da 47 Mhz a 55.4 Mhz;
  • Portata da 1500 a 3000 metri tra punti in vista;
  • Potenza emessa 0.5 watt.

Descrizione:

Il radiotelefono CPRC/26 è un apparato radio portatile.Veniva utilizzato da  forze armate  di vari paesi esteri .In Italia veniva utilizzato dai Paracadutisti e Carabinieri (in particolare dalle squadriglie in Sardegna).

E’ una radio a modulazione di frequenza,impiegato per effettuare collegamenti radiotelefonici a breve distanza.Apparato di facile impiego,dispone di 6 canali di lavoro selezionabili a mezzo di un apposito commutatore.

Funzionamento:

  • si inserisce la pila BA/289/U nell’apposito alloggiamento;
  • si inserisce l’antenna nell’apposita presa;
  • si seleziona il canale di lavoro desiderato;
  • si porta il commutatore di accensione nella posizione “forte” ;
  • si inserisce il microtelefono nella presa a 5 contatti:l’apparato è cosi’ pronto per la ricezione.

Per passare dalla ricezione alla trasmissione si preme il pulsante inserito sul microtelefono.Quando l’apparato non è impiegato per lunghi periodi è necessario disinserire la pila togliendola dal relativo alloggiamento.

Assegnatari:

  • Battaglioni Carabinieri Meccanizzati;
  • Nuclei Operativi e Radiomobili;
  • Squadriglie Carabinieri;